CONTESTO DELLA MOSTRA Luogo: Cesenatico, Sale Museo della Marineria Durata: 14-22 Settembre 2019 Mostra realizzata nell'ambito della FESTA DELL’ARCHITETTURA 2019 organizzata dall’Ordine degli Architetti Paesaggisti Pianificatori e Conservatori della Provincia di Forlì-Cesena. La Festa dell'Architettura è un contenitore di eventi, mostre ed incontri con Autori, che concentra l'attenzione del territorio, per un fine settimana, ogni anno, sulle tematiche legate all'Architettura ed alla Città. Obiettivo principale è il coinvolgimento attivo e globale del territorio, delle Amministrazioni e degli Enti comunali e provinciali, dell'Università, delle Associazioni di categoria economiche e professionali, delle Fondazioni, delle eccellenze imprenditoriali e soprattutto, dei cittadini. La sesta Edizione della Festa dell’Architettura si è svolta nella Città di Cesenatico ed ha affrontato il tema della rigenerazione urbana con particolare attenzione agli spazi pubblici e agli spazi ed edifici per il Turismo nel contesto delle città balneari-turistiche. CONTENUTI DELLA MOSTRA La trasformazione delle coste italiane legata allo sviluppo turistico è il risultato di un processo guidato prevalentemente, soprattutto nel secondo dopoguerra, da logiche imprenditoriali. All’assenza di una programmazione a scala nazionale fa riscontro la carenza di indicazioni di carattere teorico. La necessità di individuare riferimenti qualitativi in grado di interpretare i valori dei luoghi, conciliandoli con le moderne esigenze del turismo di massa, traspare però con forza, già dagli anni Trenta, dalle pagine di Domus e Casabella. Le due riviste raccolgono una serie di proposte progettuali per la città balneare che mettono infatti in discussione l’approccio speculativo dominante. I territori costieri diventano così teatro di riflessioni che pongono al centro del proprio interesse la valorizzazione del contesto naturale e l’esplorazione dei caratteri che lo spazio domestico assume nella dimensione del tempo dedicato alla vacanza. La mostra raccoglie una selezione di questi esempi, considerati germinali, raggruppandoli intorno a una serie di nuclei tematici, anche in funzione del loro possibile interesse per i territori balneari della contemporaneità.

Abitare la costa / 1933-1964 / E. Mucelli. - (2019).

Abitare la costa / 1933-1964

E. Mucelli
2019

Abstract

CONTESTO DELLA MOSTRA Luogo: Cesenatico, Sale Museo della Marineria Durata: 14-22 Settembre 2019 Mostra realizzata nell'ambito della FESTA DELL’ARCHITETTURA 2019 organizzata dall’Ordine degli Architetti Paesaggisti Pianificatori e Conservatori della Provincia di Forlì-Cesena. La Festa dell'Architettura è un contenitore di eventi, mostre ed incontri con Autori, che concentra l'attenzione del territorio, per un fine settimana, ogni anno, sulle tematiche legate all'Architettura ed alla Città. Obiettivo principale è il coinvolgimento attivo e globale del territorio, delle Amministrazioni e degli Enti comunali e provinciali, dell'Università, delle Associazioni di categoria economiche e professionali, delle Fondazioni, delle eccellenze imprenditoriali e soprattutto, dei cittadini. La sesta Edizione della Festa dell’Architettura si è svolta nella Città di Cesenatico ed ha affrontato il tema della rigenerazione urbana con particolare attenzione agli spazi pubblici e agli spazi ed edifici per il Turismo nel contesto delle città balneari-turistiche. CONTENUTI DELLA MOSTRA La trasformazione delle coste italiane legata allo sviluppo turistico è il risultato di un processo guidato prevalentemente, soprattutto nel secondo dopoguerra, da logiche imprenditoriali. All’assenza di una programmazione a scala nazionale fa riscontro la carenza di indicazioni di carattere teorico. La necessità di individuare riferimenti qualitativi in grado di interpretare i valori dei luoghi, conciliandoli con le moderne esigenze del turismo di massa, traspare però con forza, già dagli anni Trenta, dalle pagine di Domus e Casabella. Le due riviste raccolgono una serie di proposte progettuali per la città balneare che mettono infatti in discussione l’approccio speculativo dominante. I territori costieri diventano così teatro di riflessioni che pongono al centro del proprio interesse la valorizzazione del contesto naturale e l’esplorazione dei caratteri che lo spazio domestico assume nella dimensione del tempo dedicato alla vacanza. La mostra raccoglie una selezione di questi esempi, considerati germinali, raggruppandoli intorno a una serie di nuclei tematici, anche in funzione del loro possibile interesse per i territori balneari della contemporaneità.
2019
Abitare la costa / 1933-1964 / E. Mucelli. - (2019).
E. Mucelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/741936
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact