The "factory of wonder" design competition follows the decision by Orogel to build new headquarters for the centralized offices that host a different series of services, a library with film library, rooms for meetings and a cooking school, in addition to spaces for employees and technicians. The firm wanted to promote a vision in which the entrepreneurial dimension had its roots in a wider context of a cultural nature. The competition has thus offered to eight professional studios, selected among young architects active in the Romagna area, the opportunity to interpret the theme of the workplace facility, restoring through the quality of the spaces the amazement that a factory can give thanks to its capacity to innovate, experiment, interpret tradition in light of the most sophisticated technologies. The quality of spaces, the flexibility and their changing, and the construction aspects have been considered as central factors. The aim of the contest led to strategies that allowed different configurations of environments in time and space. These projects offer suggestions and studies in different directions, a patrimony of ideas that has now become a shared resource.

Il concorso di idee “fabbrica della meraviglia” nasce in seguito alla decisione, da parte di Orogel, di pianificare la costruzione di una nuova sede in grado di ospitare spazi e servizi destinati a tecnici e impiegati, sale per le riunioni, una biblioteca con cineteca e una scuola di cucina. L’azienda ha voluto promuovere una visione in cui la dimensione imprenditoriale affondasse le proprie radici in un contesto più ampio, di natura culturale. Il concorso ha così offerto ad otto studi professionali, selezionati fra giovani architetti attivi in territorio romagnolo, l’occasione di interpretare il tema dell’edificio per il lavoro, restituendo attraverso la qualità degli spazi lo stupore che una fabbrica può regalare grazie alla sua capacità di innovare, sperimentare, interpretare la tradizione alla luce delle più sofisticate tecnologie. La qualità degli spazi, la loro flessibilità e trasformabilità nel tempo, così come le scelte relative agli aspetti costruttivi sono stati considerati come aspetti centrali. La necessità di rispondere alle richieste espresse dal bando ha condotto all’adozione di strategie che consentano agli ambienti di assumere diverse configurazioni nel tempo e nello spazio. Le suggestioni offerte dai progetti presentati, le possibili direzioni di indagine indicate, l’eterogeneità delle letture proposte, costituiscono un patrimonio di idee che diventa ora bene comune.

Fabbrica della meraviglia

F. Gulinello;E. Mucelli
2019

Abstract

Il concorso di idee “fabbrica della meraviglia” nasce in seguito alla decisione, da parte di Orogel, di pianificare la costruzione di una nuova sede in grado di ospitare spazi e servizi destinati a tecnici e impiegati, sale per le riunioni, una biblioteca con cineteca e una scuola di cucina. L’azienda ha voluto promuovere una visione in cui la dimensione imprenditoriale affondasse le proprie radici in un contesto più ampio, di natura culturale. Il concorso ha così offerto ad otto studi professionali, selezionati fra giovani architetti attivi in territorio romagnolo, l’occasione di interpretare il tema dell’edificio per il lavoro, restituendo attraverso la qualità degli spazi lo stupore che una fabbrica può regalare grazie alla sua capacità di innovare, sperimentare, interpretare la tradizione alla luce delle più sofisticate tecnologie. La qualità degli spazi, la loro flessibilità e trasformabilità nel tempo, così come le scelte relative agli aspetti costruttivi sono stati considerati come aspetti centrali. La necessità di rispondere alle richieste espresse dal bando ha condotto all’adozione di strategie che consentano agli ambienti di assumere diverse configurazioni nel tempo e nello spazio. Le suggestioni offerte dai progetti presentati, le possibili direzioni di indagine indicate, l’eterogeneità delle letture proposte, costituiscono un patrimonio di idee che diventa ora bene comune.
116
9788862423649
F. Gulinello, E. Mucelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/741704
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact