Il volume mette a confronto, sul tema dell’espressione artistica e del suo valore formativo, alcuni contributi delle discipline delle arti (musica, teatro, cinema, scrittura, arti visive) con la riflessione pedagogica. L’occasione di avvio di questo lavoro – e anche il primo termine di confronto – è fornita dal contributo di Maria Teresa Moscato, che apre il volume, con l’ultima lezione del corso di Pedagogia dell’espressione artistica (tenuto a Bologna nell’anno 2017/18). Per quanto il focus del volume sia prima di tutto pedagogico, esso si configura strutturalmente come uno studio multidisciplinare in forza del suo oggetto. Il campo dell’espressione artistica è infatti un campo di intersezioni e di inevitabili sconfinamenti. Qualsiasi tentativo di esclusivismo scientifico rischia sempre di offrire visioni parziali e riduttive, rispetto alla ricchezza creativa propria dell’espressione artistica, intesa come espressione di sé disciplinata nelle diverse forme di arte. Sul piano pedagogico è necessario indagare la ricchezza della dimensione artistica, in quanto risposta al bisogno umano di comunicare la pienezza del proprio essere, delle proprie passioni, dei propri desideri e delle proprie esperienze estetiche/estatiche. Nella ricerca della bellezza, ricerca di senso, di sé e del mondo, l’espressione artistica unifica l’esperienza delle generazioni e consente loro una rinnovata e continua comunicazione tessendo, nei processi educativi e formativi, la civiltà umana.

Pedagogia dell'espressione artistica

Caputo Michele
;
Pinelli Giorgia
2019

Abstract

Il volume mette a confronto, sul tema dell’espressione artistica e del suo valore formativo, alcuni contributi delle discipline delle arti (musica, teatro, cinema, scrittura, arti visive) con la riflessione pedagogica. L’occasione di avvio di questo lavoro – e anche il primo termine di confronto – è fornita dal contributo di Maria Teresa Moscato, che apre il volume, con l’ultima lezione del corso di Pedagogia dell’espressione artistica (tenuto a Bologna nell’anno 2017/18). Per quanto il focus del volume sia prima di tutto pedagogico, esso si configura strutturalmente come uno studio multidisciplinare in forza del suo oggetto. Il campo dell’espressione artistica è infatti un campo di intersezioni e di inevitabili sconfinamenti. Qualsiasi tentativo di esclusivismo scientifico rischia sempre di offrire visioni parziali e riduttive, rispetto alla ricchezza creativa propria dell’espressione artistica, intesa come espressione di sé disciplinata nelle diverse forme di arte. Sul piano pedagogico è necessario indagare la ricchezza della dimensione artistica, in quanto risposta al bisogno umano di comunicare la pienezza del proprio essere, delle proprie passioni, dei propri desideri e delle proprie esperienze estetiche/estatiche. Nella ricerca della bellezza, ricerca di senso, di sé e del mondo, l’espressione artistica unifica l’esperienza delle generazioni e consente loro una rinnovata e continua comunicazione tessendo, nei processi educativi e formativi, la civiltà umana.
223
978-88-917-9194-8
Caputo Michele; Pinelli Giorgia
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/741680
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact