I geopolimeri rappresentano una nuova classe di materiali a basso impatto ambientale con caratteristiche fisico-meccaniche paragonabili a quelle del cemento comune. Tuttavia la possibilità di utilizzare i geopolimeri come leganti alternativi al cemento necessita di una conferma attraverso la stessa tipologia di prove fisico-meccaniche a cui il cemento è normalmente sottoposto, in modo da rendere il confronto efficace. L’obbiettivo di poter classificare i geopolimeri come nuovi leganti per l’industria delle costruzioni può essere raggiunto solo attraverso una buona conoscenza delle differenze e/o analogie che esistono tra questa nuova classe di materiali e il cemento Portland. Lo scopo del presente lavoro è quello di indagare il ritiro di materiali geopolimerici, parametro critico nella caratterizzazione di un materiale per l’industria delle costruzioni e di cruciale importanza per la durabilità e manutenzione a lungo termine delle strutture. Gli studi sulle proprietà ingegneristiche e sul ritiro di materiali geopolimerici sono ancora nella fase iniziale. In questo studio preliminare viene studiato il comportamento di tre mix geopolimerici a base di ceneri volanti da carbone e di una malta cementizia come materiale di confronto. In particolare viene analizzato il comportamento del primo ritiro su campioni nei primi mesi di stagionatura e le variazioni dimensionali connesse ai cambiamenti di umidità su campioni al termine di un lungo periodo di stagionatura. Le prove sono state condotte a temperatura costante, variando l’umidità relativa, misurando regolarmente il peso e la dimensione dei campioni. I dati raccolti saranno utili alla costruzione di modelli previsionali per il ritiro dei geopolimeri, che al momento non esistono.

GEOPOLIMERI A BASE DI CENERI VOLANTI: STUDIO PRELIMINARE DELLE VARIAZIONI DI PESO E DEL RITIRO AL VARIARE DELL’UMIDITA’ RELATIVA

S. Manzi
;
M. Bignozzi
2019

Abstract

I geopolimeri rappresentano una nuova classe di materiali a basso impatto ambientale con caratteristiche fisico-meccaniche paragonabili a quelle del cemento comune. Tuttavia la possibilità di utilizzare i geopolimeri come leganti alternativi al cemento necessita di una conferma attraverso la stessa tipologia di prove fisico-meccaniche a cui il cemento è normalmente sottoposto, in modo da rendere il confronto efficace. L’obbiettivo di poter classificare i geopolimeri come nuovi leganti per l’industria delle costruzioni può essere raggiunto solo attraverso una buona conoscenza delle differenze e/o analogie che esistono tra questa nuova classe di materiali e il cemento Portland. Lo scopo del presente lavoro è quello di indagare il ritiro di materiali geopolimerici, parametro critico nella caratterizzazione di un materiale per l’industria delle costruzioni e di cruciale importanza per la durabilità e manutenzione a lungo termine delle strutture. Gli studi sulle proprietà ingegneristiche e sul ritiro di materiali geopolimerici sono ancora nella fase iniziale. In questo studio preliminare viene studiato il comportamento di tre mix geopolimerici a base di ceneri volanti da carbone e di una malta cementizia come materiale di confronto. In particolare viene analizzato il comportamento del primo ritiro su campioni nei primi mesi di stagionatura e le variazioni dimensionali connesse ai cambiamenti di umidità su campioni al termine di un lungo periodo di stagionatura. Le prove sono state condotte a temperatura costante, variando l’umidità relativa, misurando regolarmente il peso e la dimensione dei campioni. I dati raccolti saranno utili alla costruzione di modelli previsionali per il ritiro dei geopolimeri, che al momento non esistono.
GRUPPO DI LAVORO GEOPOLIMERI, ATTI DELLA X GIORNATA DI STUDIO, CETMA, 5 DICEMBRE 2019
1
1
S. Manzi, M. Bignozzi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/733210
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact