Pensare l'impensato: Eduardo Lourenço e la rimozione del colonialismo identitario europeo