Il contributo esamina le pratiche sigillografiche nell'Iran sassanide, a partire da due personaggi della vita culturale e religiosa, Mani e Kirdir, detentori di strumenti di validazione di documenti e di lettere (sigilli) che comprovano la loro autorevolezza di capi religiosi.

Kirdīr, Mani e la sigillografia. Autorità, potere e conflitti tra scritture nell’Iran sassanide

A. Piras
2019

Abstract

Il contributo esamina le pratiche sigillografiche nell'Iran sassanide, a partire da due personaggi della vita culturale e religiosa, Mani e Kirdir, detentori di strumenti di validazione di documenti e di lettere (sigilli) che comprovano la loro autorevolezza di capi religiosi.
Iranian Studies in Honour of Adriano V. Rossi
665
680
A.Piras
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/727873
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact