Quantificazione del sé e gestione della malattia cronica: il caso dei pazienti diabetici