Pizzecolli, Machiavelli e il territorio “liquido”. A proposito di deterritorializzazioni avanti lettera