Fusarium oxysporum f. sp. raphani è stato definito come agente causale del deperimento della rucola coltivata (Eruca sativa) e della rucola selvatica (Diplotaxis spp.) in Italia (Garibaldi et al., 2003). La principale fonte di diffusione, a lunga e a breve distanza, di questa tracheomicosi sembra essere il seme (Garibaldi et al., 2005). L’esatta identificazione degli agenti causali è punto cruciale nella valutazione della sanità delle sementi e nella gestione di questa problematica. Considerando che i miceti riferibili alla specie F. oxysporum sono agenti di deperimenti o marciumi radicali su centinaia di ospiti vegetali, distinti sulla base di risposte ospite specifiche in “formae speciales”, che la specie è ubiquitaria e cosmopolita, risulta difficile effettuare una identificazione tempestiva e certa con il solo approccio morfologico. Nel presente lavoro sono stati analizzati 49 lotti di semente, di cui 37 di rucola selvatica e 12 di rucola coltivata, su substrato semiselettivo (Komada’s medium) per la ricerca di F. oxysporum. Per l’individuazione di F. oxysporum f. sp. raphani, i 21 isolati collezionati, unitamente a 2 ceppi di riferimento, sono stati saggiati biologicamente tramite prove di patogenicità differenziali in ambiente controllato e caratterizzati molecolarmente sulla base dello studio dei geni ITS e TEF. Nessun isolato da seme analizzato in questa indagine risulta appartenere a F. oxysporum f.sp. raphani.

Caratterizzazione biomolecolare di Fusarium Oxysporum isolato da seme di Eruca sativa e Diplotaxis spp..

TONTI, STEFANO;NIPOTI, PAOLA;PANCALDI, DAVIDE;
2008

Abstract

Fusarium oxysporum f. sp. raphani è stato definito come agente causale del deperimento della rucola coltivata (Eruca sativa) e della rucola selvatica (Diplotaxis spp.) in Italia (Garibaldi et al., 2003). La principale fonte di diffusione, a lunga e a breve distanza, di questa tracheomicosi sembra essere il seme (Garibaldi et al., 2005). L’esatta identificazione degli agenti causali è punto cruciale nella valutazione della sanità delle sementi e nella gestione di questa problematica. Considerando che i miceti riferibili alla specie F. oxysporum sono agenti di deperimenti o marciumi radicali su centinaia di ospiti vegetali, distinti sulla base di risposte ospite specifiche in “formae speciales”, che la specie è ubiquitaria e cosmopolita, risulta difficile effettuare una identificazione tempestiva e certa con il solo approccio morfologico. Nel presente lavoro sono stati analizzati 49 lotti di semente, di cui 37 di rucola selvatica e 12 di rucola coltivata, su substrato semiselettivo (Komada’s medium) per la ricerca di F. oxysporum. Per l’individuazione di F. oxysporum f. sp. raphani, i 21 isolati collezionati, unitamente a 2 ceppi di riferimento, sono stati saggiati biologicamente tramite prove di patogenicità differenziali in ambiente controllato e caratterizzati molecolarmente sulla base dello studio dei geni ITS e TEF. Nessun isolato da seme analizzato in questa indagine risulta appartenere a F. oxysporum f.sp. raphani.
XVII Convegno Nazionale di Micologia
63
63
Tonti S.; Rovito D.; Dal Prà M.; Nipoti P.; Pancaldi D.; Alberti I.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/71938
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact