Il saggio si pone l'obiettivo di discutere il possibile contributo dei medical drama alla costruzione sociale dell'identità professionale del medico, in relazione al processo di femminilizzazione della stessa professione. A partire da un'analisi della rappresentazione delle professioniste della salute nella serialità televisiva ospedaliera italiana e americana, prodotta tra gli anni Novanta e i Duemila, si avanzano alcune ipotesi circa il rapporto tra fiction seriale e processi di formazione dell'identità professionale di genere della categoria professionale.

«È sposata?» «Sono un medico». Le professioniste della salute nei medical drama fra rappresentazioni e aspirazioni

cappi valentina
2019

Abstract

Il saggio si pone l'obiettivo di discutere il possibile contributo dei medical drama alla costruzione sociale dell'identità professionale del medico, in relazione al processo di femminilizzazione della stessa professione. A partire da un'analisi della rappresentazione delle professioniste della salute nella serialità televisiva ospedaliera italiana e americana, prodotta tra gli anni Novanta e i Duemila, si avanzano alcune ipotesi circa il rapporto tra fiction seriale e processi di formazione dell'identità professionale di genere della categoria professionale.
Interferenze digitali. Prospettive sociologiche su tecnologie, biomedicina e identità di genere
81
98
cappi valentina
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/716961
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact