L'articolo analizza le politiche orientali del papato avignonese, specificatamente durante il regno di Giovanni XXII. Portando un'attenzione particolare ai provvedimenti adottati dal pontefice nei confronti dell'Armenia e degli Armeni in Cilicia, nell'il-Khanato, in Italia e nella stessa Avignone, viene messa in rilievo la contiguità tra ambizioni universalistiche, progetti crociati e tensioni missionarie del papato in epoca avignonese, nonché il ruolo chiave degli Armeni quali interlocutori nel dibattito politico e interreligioso ed intermediari nella circolazione del sapere teologico tra Oriente e Occidente.

L'Armenia e gli Armeni nel pontificato di Giovanni XXII

Irene Bueno
2019

Abstract

L'articolo analizza le politiche orientali del papato avignonese, specificatamente durante il regno di Giovanni XXII. Portando un'attenzione particolare ai provvedimenti adottati dal pontefice nei confronti dell'Armenia e degli Armeni in Cilicia, nell'il-Khanato, in Italia e nella stessa Avignone, viene messa in rilievo la contiguità tra ambizioni universalistiche, progetti crociati e tensioni missionarie del papato in epoca avignonese, nonché il ruolo chiave degli Armeni quali interlocutori nel dibattito politico e interreligioso ed intermediari nella circolazione del sapere teologico tra Oriente e Occidente.
«Sapiens, ut loquatur, multa prius considerat». Studi di storia medievale offerti a Lorenzo Paolini
101
118
UOMINI E MONDI MEDIEVALI
Irene Bueno
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/716392
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact