Il satellite WorldView-3 (WV3) è l’ultimo in ordine cronologico della costellazione DigitalGlobe di satelliti ad altissima risoluzione sia spaziale che spettrale. In particolare le stereo-coppie nella banda del pancromatico presentano una risoluzione geometrica al nadir di 0.31 m, che rende questo il satellite commerciale con la più alta risoluzione ad oggi disponibile. Queste caratteristiche aprono la strada a nuove applicazioni specialmente in area urbana, dove la complessità della morfologia richiede un più elevato grado di dettaglio. Il lavoro presentato si propone di analizzare e descrivere le performance in termini di accuratezza di questo dato satellitare sia per la generazione di Digital Elevation Model (DEM) di aree urbane, sia per l’estrazione automatica di feature di interesse come edifici e materiali di copertura attraverso tecniche di classificazione object-oriented. In particolare il dataset comprende sei immagini WV3 della città di Bologna; per la validazione dei DEM sono stati utilizzati dati LIDAR e un modello fotogrammetrico ottenuto da immagini oblique, mentre per la validazione delle classificazioni si è fatto riferimento alla carta tecnica comunale e ad alcune ispezioni da drone. La sperimentazione condotta ha evidenziato come le caratteristiche morfologiche dell’area rilevata e la geometria di acquisizione influenzino notevolmente i risultati ottenibili, in termini di completezza e accuratezza; in particolare alcune problematiche sono emerse in corrispondenza di strade strette e di particolari edifici, come le torri. I buoni risultati ottenuti invece in corrispondenza dei tetti (accuratezza nell’ordine di 1-2 pixel) rendono i DEM prodotti idonei per la generazione di ortofoto e successive operazioni di classificazione.

Applicazioni in ambito urbano di stereo-coppie WorldView-3

Emanuele Mandanici;Francesca Franci;Valentina Alena Girelli;Alessandro Lambertini
2019

Abstract

Il satellite WorldView-3 (WV3) è l’ultimo in ordine cronologico della costellazione DigitalGlobe di satelliti ad altissima risoluzione sia spaziale che spettrale. In particolare le stereo-coppie nella banda del pancromatico presentano una risoluzione geometrica al nadir di 0.31 m, che rende questo il satellite commerciale con la più alta risoluzione ad oggi disponibile. Queste caratteristiche aprono la strada a nuove applicazioni specialmente in area urbana, dove la complessità della morfologia richiede un più elevato grado di dettaglio. Il lavoro presentato si propone di analizzare e descrivere le performance in termini di accuratezza di questo dato satellitare sia per la generazione di Digital Elevation Model (DEM) di aree urbane, sia per l’estrazione automatica di feature di interesse come edifici e materiali di copertura attraverso tecniche di classificazione object-oriented. In particolare il dataset comprende sei immagini WV3 della città di Bologna; per la validazione dei DEM sono stati utilizzati dati LIDAR e un modello fotogrammetrico ottenuto da immagini oblique, mentre per la validazione delle classificazioni si è fatto riferimento alla carta tecnica comunale e ad alcune ispezioni da drone. La sperimentazione condotta ha evidenziato come le caratteristiche morfologiche dell’area rilevata e la geometria di acquisizione influenzino notevolmente i risultati ottenibili, in termini di completezza e accuratezza; in particolare alcune problematiche sono emerse in corrispondenza di strade strette e di particolari edifici, come le torri. I buoni risultati ottenuti invece in corrispondenza dei tetti (accuratezza nell’ordine di 1-2 pixel) rendono i DEM prodotti idonei per la generazione di ortofoto e successive operazioni di classificazione.
Atti ASITA 2019
699
700
Emanuele Mandanici, Francesca Franci, Valentina Alena Girelli, Alessandro Lambertini
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
057.pdf

accesso aperto

Descrizione: abstract esteso
Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per accesso libero gratuito
Dimensione 72.43 kB
Formato Adobe PDF
72.43 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/716015
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact