La presente invenzione riguarda un catalizzatore comprendente coke caratterizzato dal fatto che detto coke, all’analisi tramite spettroscopia infrarossa in riflessione diffusa (“Diffuse Reflectance Infrared Fourier Transform Spectroscopy” - DRIFTS), presenta almeno due picchi a lunghezza d’onda compresa tra 1450 cm-1 e 1700 cm-1. Il suddetto catalizzatore comprendente coke è vantaggiosamente utilizzabile in un procedimento per la produzione di un diene, preferibilmente un diene coniugato, più preferibilmente 1,3-butadiene, detto procedimento comprendente la disidratazione di almeno un alchenolo avente un numero di atomi di carbonio uguale o maggiore di 4. Preferibilmente, detto alchenolo avente un numero di atomi di carbonio uguale o maggiore di 4 può essere ottenuto direttamente da processi biosintetici, oppure tramite processi di disidratazione catalitica di almeno un diolo. Quando detto alchenolo è un butenolo, detto diolo è preferibilmente un butandiolo, più preferibilmente 1,3-butandiolo, ancora più preferibilmente bio-1,3-butandiolo, ovvero 1,3-butandiolo derivante da processi biosintetici. Quando detto diolo è 1,3-butandiolo, o bio-1,3-butandiolo, il diene ottenuto con il procedimento della presente invenzione è, rispettivamente, 1,3-butadiene, o bio-1,3-butadiene.

CATALIZZATORE COMPRENDENTE COKE E PROCEDIMENTO PER LA PRODUZIONE DI DIENI

Juliana Velasquez Ochoa;Fabrizio Cavani;Irene Tosi;Erika Farci;
2019

Abstract

La presente invenzione riguarda un catalizzatore comprendente coke caratterizzato dal fatto che detto coke, all’analisi tramite spettroscopia infrarossa in riflessione diffusa (“Diffuse Reflectance Infrared Fourier Transform Spectroscopy” - DRIFTS), presenta almeno due picchi a lunghezza d’onda compresa tra 1450 cm-1 e 1700 cm-1. Il suddetto catalizzatore comprendente coke è vantaggiosamente utilizzabile in un procedimento per la produzione di un diene, preferibilmente un diene coniugato, più preferibilmente 1,3-butadiene, detto procedimento comprendente la disidratazione di almeno un alchenolo avente un numero di atomi di carbonio uguale o maggiore di 4. Preferibilmente, detto alchenolo avente un numero di atomi di carbonio uguale o maggiore di 4 può essere ottenuto direttamente da processi biosintetici, oppure tramite processi di disidratazione catalitica di almeno un diolo. Quando detto alchenolo è un butenolo, detto diolo è preferibilmente un butandiolo, più preferibilmente 1,3-butandiolo, ancora più preferibilmente bio-1,3-butandiolo, ovvero 1,3-butandiolo derivante da processi biosintetici. Quando detto diolo è 1,3-butandiolo, o bio-1,3-butandiolo, il diene ottenuto con il procedimento della presente invenzione è, rispettivamente, 1,3-butadiene, o bio-1,3-butadiene.
102019000015069
Juliana Velasquez Ochoa, Fabrizio Cavani, Irene Tosi, Erika Farci, Nicola Vecchini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/710714
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact