Partendo dalla riedizione di un documento di metà Ottocento scritto dallo psichiatra reggiano Antonio Galloni, questo libro affronta in una prospettiva storico-antropologico-letteraria il problema del vino in letteratura e la sua incidenza come immagine identitaria sulle comunità locali.

Lambrusco e champagne. Ovvero: come a un medico dei matti venne in mente di fare del lambrusco il vino dell'Emilia

Benozzo;
2019

Abstract

Partendo dalla riedizione di un documento di metà Ottocento scritto dallo psichiatra reggiano Antonio Galloni, questo libro affronta in una prospettiva storico-antropologico-letteraria il problema del vino in letteratura e la sua incidenza come immagine identitaria sulle comunità locali.
120
88-32116-24-3
Benozzo, F. Bonvicini, F
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/703255
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact