Margherita Zöbeli e il CEIS di Rimini