La Regione Emilia-Romagna si è posta come obiettivo strategico di promuovere la creazione in Emilia-Romagna di un sistema di sorveglianza basato su una rete interdisciplinare che fornisca, da un lato, una più approfondita conoscenza sulle popolazioni dei vettori potenziali e riconosciuti di agenti patogeni e, dall’altro, controlli, attraverso opportune indagini di laboratorio, la presenza di agenti patogeni nella popolazione dei vettori e degli animali domestici e in quella umana. Il progetto si pone i seguenti obiettivi: • costituzione strutturata di una rete permanente di operatori addestrati alla gestione, manutenzione e adeguamento del Sistema di sorveglianza; • progettazione e realizzazione di un sistema di sorveglianza regionale sulla Leishmaniosi (vettore, serbatoio e uomo); • sorveglianza entomologica di alcuni vettori possibili responsabili di diffusione di arbovirus agenti di zoonosi; • sviluppo di metodiche diagnostiche per la rilevazione di arbovirus agenti di zoonosi negli insetti vettori (zanzare); • miglioramento della raccolta di dati clinici ed epidemiologici sulle patologie umane da arbovirus.

Sorveglianza delle malattie trasmesse da vettori in Emilia Romagna

BALDELLI, RAFFAELLA;POGLAYEN, GIOVANNI
2008

Abstract

La Regione Emilia-Romagna si è posta come obiettivo strategico di promuovere la creazione in Emilia-Romagna di un sistema di sorveglianza basato su una rete interdisciplinare che fornisca, da un lato, una più approfondita conoscenza sulle popolazioni dei vettori potenziali e riconosciuti di agenti patogeni e, dall’altro, controlli, attraverso opportune indagini di laboratorio, la presenza di agenti patogeni nella popolazione dei vettori e degli animali domestici e in quella umana. Il progetto si pone i seguenti obiettivi: • costituzione strutturata di una rete permanente di operatori addestrati alla gestione, manutenzione e adeguamento del Sistema di sorveglianza; • progettazione e realizzazione di un sistema di sorveglianza regionale sulla Leishmaniosi (vettore, serbatoio e uomo); • sorveglianza entomologica di alcuni vettori possibili responsabili di diffusione di arbovirus agenti di zoonosi; • sviluppo di metodiche diagnostiche per la rilevazione di arbovirus agenti di zoonosi negli insetti vettori (zanzare); • miglioramento della raccolta di dati clinici ed epidemiologici sulle patologie umane da arbovirus.
R. Baldelli; G. Poglayen
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/68948
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact