L’ethos della scienza secondo Merton: una teoria confutata o resistente?