The totalizing position that social media and electronic devices have acquired in our social, communicative and, in a very close future, also cognitive life may be explained considering their power to express the ideal model of the communicative-cognitive agent, highest expression of the actual evolutionary process. However, as a sort of counterpoint, another question arises: why do people, after all, feel in some way that using digital technologies makes them lose something? Anthropology of social media provides an articulated reflection on these and other crucial issues to better understand new media, their power to capture us, our failure to put them aside, even for a short while.

La posizione totalizzante che i social e i dispositivi elettronici hanno acquisito nella nostra vita sociale, comunicativa e, in un futuro ormai vicinissimo, anche cognitiva si spiega pensando alla loro capacità di esprimere il modello ideale dell’attore comunicativo-cognitivo, massima espressione del processo evolutivo attuale. Tuttavia, come una sorta di contrappunto, emerge un’altra domanda: perché le persone, nonostante tutto, avvertono in qualche modo che usare le tecnologie digitali faccia perdere qualcosa? (Non) posso fare a meno di voi presenta un’articolata riflessione su queste e altre questioni cruciali per capire un po’ meglio i nuovi media, il loro potere di catturarci, la nostra incapacità di accantonarli, anche solo per poco

Antropologia dei social media. Comunicare nel mondo globale

Matera V
2019

Abstract

La posizione totalizzante che i social e i dispositivi elettronici hanno acquisito nella nostra vita sociale, comunicativa e, in un futuro ormai vicinissimo, anche cognitiva si spiega pensando alla loro capacità di esprimere il modello ideale dell’attore comunicativo-cognitivo, massima espressione del processo evolutivo attuale. Tuttavia, come una sorta di contrappunto, emerge un’altra domanda: perché le persone, nonostante tutto, avvertono in qualche modo che usare le tecnologie digitali faccia perdere qualcosa? (Non) posso fare a meno di voi presenta un’articolata riflessione su queste e altre questioni cruciali per capire un po’ meglio i nuovi media, il loro potere di catturarci, la nostra incapacità di accantonarli, anche solo per poco
140
9788843095216
Matera V., Biscladi A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/683812
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact