Il lavoro mira a stabilire i rapporti giuridici tra gli artt. 2, 4 e 6 TUE. Lo scritto intende in particolare chiarire la relazione tra tali norme e verificare se, pur essendo formalmente pariordinate, una loro interpretazione sistematica consenta di definire una gerarchia tra i principi in esse contenuti. Particolare attenzione è dedicata allo studio del principio della tutela dell’identità nazionale degli Stati membri, di cui all’art. 4(2) TUE, alla luce degli altri principi generali disciplinati dagli artt. 2, 4 e 6 TUE. Sulla scorta di tale analisi, si conclude che la c.d. identity clause debba essere ridimensionata. L’art. 4(2) TUE non assomma tutti i possibili controlimiti statali o le tradizioni costituzionali comuni, perché non include la tutela dei diritti fondamentali. La portata e gli effetti di tale norma sono inoltre limitati dai principi di uguaglianza degli Stati membri davanti alla legge e leale cooperazione. Infine, il ricorso all’art. 4(2) TUE trova sempre il proprio limite ultimo nel rispetto dei valori dell’Unione, così come risultano dall’art. 2 TUE.

2, 4, 6 (TUE)...l'interpretazione dell' "Identity clause" alla luce dei valori fondamentali dell'UE

L. S. Rossi
2018

Abstract

Il lavoro mira a stabilire i rapporti giuridici tra gli artt. 2, 4 e 6 TUE. Lo scritto intende in particolare chiarire la relazione tra tali norme e verificare se, pur essendo formalmente pariordinate, una loro interpretazione sistematica consenta di definire una gerarchia tra i principi in esse contenuti. Particolare attenzione è dedicata allo studio del principio della tutela dell’identità nazionale degli Stati membri, di cui all’art. 4(2) TUE, alla luce degli altri principi generali disciplinati dagli artt. 2, 4 e 6 TUE. Sulla scorta di tale analisi, si conclude che la c.d. identity clause debba essere ridimensionata. L’art. 4(2) TUE non assomma tutti i possibili controlimiti statali o le tradizioni costituzionali comuni, perché non include la tutela dei diritti fondamentali. La portata e gli effetti di tale norma sono inoltre limitati dai principi di uguaglianza degli Stati membri davanti alla legge e leale cooperazione. Infine, il ricorso all’art. 4(2) TUE trova sempre il proprio limite ultimo nel rispetto dei valori dell’Unione, così come risultano dall’art. 2 TUE.
Liber Amicorum Antonio Tizzano. De la Cour CECA à la Cour de l'Union: le long parcours de la justice européenne
859
870
L.S. Rossi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/681748
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact