L'opera affronta lo studio dell'Egitto cristiano su basi metodologiche nuove, allo scopo di superare i pregiudizi divenuti ormai costanti per lo studio dell'arte copta, vale a dire la sua interpretazione come fenomeno locale o come reazione periferica all'Ellenismo. Previlegiando aspetti relativi allo stile(finora sottovalutato a vantaggio di una quasi esclusiva analisi iconografica), alla cronologia e al ruolo effettivo giocato dall'ellenismo, si è inquadrara l'evoluzione della pittura nell'àmbito della cultura mediterranea di età tardoantica e bizantina, di cui anche l'Egitto faceva parte.

La pittura cristiana in Egitto. Parte I. Dalle origini alla conquista araba

PASI, SILVIA
2008

Abstract

L'opera affronta lo studio dell'Egitto cristiano su basi metodologiche nuove, allo scopo di superare i pregiudizi divenuti ormai costanti per lo studio dell'arte copta, vale a dire la sua interpretazione come fenomeno locale o come reazione periferica all'Ellenismo. Previlegiando aspetti relativi allo stile(finora sottovalutato a vantaggio di una quasi esclusiva analisi iconografica), alla cronologia e al ruolo effettivo giocato dall'ellenismo, si è inquadrara l'evoluzione della pittura nell'àmbito della cultura mediterranea di età tardoantica e bizantina, di cui anche l'Egitto faceva parte.
350
9788875675042
S. Pasi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/67151
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact