Il cinema italiano, un medium mutante