Il Teatro dell'oppresso e le sue tecniche per la realizzazione di diverse direzioni formative: consapevolezza di sè, attivazione e coscientizzazione, partecipazione. uno sguardo privilegiato si realizza in direzione del potenziamento delle competenze relazionali. Essendo queste competenze alla base del sapere professionale di chi opera in campo educativo, il Tdo si presenta come strumento efficiente ed efficace per la formazione in tale ambito.

Tdo e competenze relazionali

ZANCHETTIN, ALESSANDRO
2008

Abstract

Il Teatro dell'oppresso e le sue tecniche per la realizzazione di diverse direzioni formative: consapevolezza di sè, attivazione e coscientizzazione, partecipazione. uno sguardo privilegiato si realizza in direzione del potenziamento delle competenze relazionali. Essendo queste competenze alla base del sapere professionale di chi opera in campo educativo, il Tdo si presenta come strumento efficiente ed efficace per la formazione in tale ambito.
Il Teatro dell'Oppresso in Educazione
107
112
A. Zanchettin
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/66137
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact