La riunione dell'Assemblea dei notabili ebrei convocata a Parigi per volontà di Napoleone nel luglio 1806, così come il magniloquente tribunale rabbinico (il Sinedrio) del febbraio dell'anno successivo, si sono sedimentati nella memoria culturale dell'ebraismo come la premessa della sua integrazione nella società europea. Il saggio cerca di individuare le diverse omissioni che il ricordo ha dovuto compiere per dare coerenza a quest'avvenimento, recuperando le innumerovoli contraddizioni che ne hanno consentito la genesi.

Il tema del confronto e dell'inclusione. Il Sinedrio napoleonico

SOFIA, FRANCESCA
2008

Abstract

La riunione dell'Assemblea dei notabili ebrei convocata a Parigi per volontà di Napoleone nel luglio 1806, così come il magniloquente tribunale rabbinico (il Sinedrio) del febbraio dell'anno successivo, si sono sedimentati nella memoria culturale dell'ebraismo come la premessa della sua integrazione nella società europea. Il saggio cerca di individuare le diverse omissioni che il ricordo ha dovuto compiere per dare coerenza a quest'avvenimento, recuperando le innumerovoli contraddizioni che ne hanno consentito la genesi.
Le religioni e il mondo moderno, II: Ebraismo
103
124
F. Sofia
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/64536
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact