L'articolo prende in esame per la prima volta le iscrizioni su legno, provenienti dall'Egitto, e il loro rapporto con i documenti analoghi ma realizzati su materiale durevole. Inoltre vengono analizzati alcuni testi che rappresentano fasi dell'elaborazione di iscrizioni da incidere poi su pietra, realizzati però sia su materiale povero sia su papiro. Il lavoro cerca anche di reimpostare epistemologicamente i rapporti tra epigrafia e papirologia.

Epigrafia povera: prima della pietra, invece della pietra

Lucia Criscuolo
2018

Abstract

L'articolo prende in esame per la prima volta le iscrizioni su legno, provenienti dall'Egitto, e il loro rapporto con i documenti analoghi ma realizzati su materiale durevole. Inoltre vengono analizzati alcuni testi che rappresentano fasi dell'elaborazione di iscrizioni da incidere poi su pietra, realizzati però sia su materiale povero sia su papiro. Il lavoro cerca anche di reimpostare epistemologicamente i rapporti tra epigrafia e papirologia.
Munus Laetitiae. Studi miscellanei offerti a Maria Letizia Lazzarini
317
337
Lucia Criscuolo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/635925
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact