Quando si parla di eleganza e di seduzione, si allude a qualcosa di innato, che si rifà alla Natura ed alla Primavera che diventa bella, elegante e seducente con lo sbocciare dei fiori. Dagli antichi Romani, la Dea della Primavera, non a caso detta FLORA ,è stata a volte rappresentata come una giovane fanciulla, delicata ed elegante, che avanza a piedi nudi raccogliendo fiori, a volte come una donna prosperosa, seducente e sensuale. Due modi diversi per Flora di esprimere la propria femminilità. Faremo assieme un viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca di Flora nell’Arte per scoprirne i tanti volti, gli atteggiamenti, il modo di porsi nei confronti della Natura e dell’uomo..

La Dea Flora: Forza rigeneratrice della Natura, simbolo di Bellezza e Femminilità

Maria Grazia Bellardi
2018

Abstract

Quando si parla di eleganza e di seduzione, si allude a qualcosa di innato, che si rifà alla Natura ed alla Primavera che diventa bella, elegante e seducente con lo sbocciare dei fiori. Dagli antichi Romani, la Dea della Primavera, non a caso detta FLORA ,è stata a volte rappresentata come una giovane fanciulla, delicata ed elegante, che avanza a piedi nudi raccogliendo fiori, a volte come una donna prosperosa, seducente e sensuale. Due modi diversi per Flora di esprimere la propria femminilità. Faremo assieme un viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca di Flora nell’Arte per scoprirne i tanti volti, gli atteggiamenti, il modo di porsi nei confronti della Natura e dell’uomo..
Maria Grazia Bellardi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/634734
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact