Questo saggio si interroga per la prima volta, dal punto di vista dello storico della musica, sul significato simbolico degli olifanti (cornu eburneum) di Bordeaux, di s. Sernin a Tolosa e di S. Maria a Roncisvalle, nel racconto Virgilio Bornati, viaggiatore bresciano dal 1450 al 1460, nell’Itinerarium.

Tracce di olifanti nella narrazione di un viaggiatore bresciano nel Quattrocento / D. Restani. - STAMPA. - V:(2017), pp. 16.535-16.544.

Tracce di olifanti nella narrazione di un viaggiatore bresciano nel Quattrocento

D. Restani
2017

Abstract

Questo saggio si interroga per la prima volta, dal punto di vista dello storico della musica, sul significato simbolico degli olifanti (cornu eburneum) di Bordeaux, di s. Sernin a Tolosa e di S. Maria a Roncisvalle, nel racconto Virgilio Bornati, viaggiatore bresciano dal 1450 al 1460, nell’Itinerarium.
2017
Cultura musicale bresciana. Reperti e testimonianze di una civiltà
535
544
Tracce di olifanti nella narrazione di un viaggiatore bresciano nel Quattrocento / D. Restani. - STAMPA. - V:(2017), pp. 16.535-16.544.
D. Restani
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/626353
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact