Dall'introduzione al capitolo da parte del curatore del volume: "(...) è descritto lo straordinario sforzo che è stato necessario per produrre il rilievo e costruire il modello 3D della fontana e dei sotterranei. Per avere un’idea della complessità di questa operazione occorre sapere che la fontana ha una base di circa 7,4 m e un’altezza di 9 m (di cui gli ultimi 4 m sono la statua con il tridente) a cui va aggiunta la parte sotterranea, che non solo andava rilevata, ma anche riconnessa alla parte fuori terra per identificare e sviscerare i problemi attuali e sviluppare proposte progettuali corrette e coerenti. Si tratta cioè di un complesso imponente per il quale le precedenti esperienze di rilievo tridimensionale ad alta risoluzione risultavano un riferimento marginale. Basti pensare, per esempio, al David di Michelangelo, il cui rilievo costituisce ancora oggi il riferimento ineguagliato a più di 15 anni dalla sua realizzazione, ma che è alto solo poco più di quattro metri. Il rilievo è stato progettato e realizzato dall’area di Geomatica del Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) (avvalendosi della collaborazione dello Studio MCM di Roma per una parte delle operazioni di scansione): ne è risultato uno straordinario modello 3D di complessivi 655 milioni di poligoni (per la parte sopra terra) e più di un miliardo di pixel di mappe del colore.”

Il rilievo tridimensionale in alta risoluzione del complesso della fontana del Nettuno

Bitelli G.
;
Dellapasqua M.;Girelli V. A.;Tini M. A.
2017

Abstract

Dall'introduzione al capitolo da parte del curatore del volume: "(...) è descritto lo straordinario sforzo che è stato necessario per produrre il rilievo e costruire il modello 3D della fontana e dei sotterranei. Per avere un’idea della complessità di questa operazione occorre sapere che la fontana ha una base di circa 7,4 m e un’altezza di 9 m (di cui gli ultimi 4 m sono la statua con il tridente) a cui va aggiunta la parte sotterranea, che non solo andava rilevata, ma anche riconnessa alla parte fuori terra per identificare e sviscerare i problemi attuali e sviluppare proposte progettuali corrette e coerenti. Si tratta cioè di un complesso imponente per il quale le precedenti esperienze di rilievo tridimensionale ad alta risoluzione risultavano un riferimento marginale. Basti pensare, per esempio, al David di Michelangelo, il cui rilievo costituisce ancora oggi il riferimento ineguagliato a più di 15 anni dalla sua realizzazione, ma che è alto solo poco più di quattro metri. Il rilievo è stato progettato e realizzato dall’area di Geomatica del Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) (avvalendosi della collaborazione dello Studio MCM di Roma per una parte delle operazioni di scansione): ne è risultato uno straordinario modello 3D di complessivi 655 milioni di poligoni (per la parte sopra terra) e più di un miliardo di pixel di mappe del colore.”
Nettuno. La fontana: studio, progetto, restauro.
68
74
Bitelli, G.; Dellapasqua, M.; Girelli, V. A.; Tini, M. A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/620900
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact