Prato è città di contrasti evidenti. È stata la città del tessile che ha dato un contributo determinante alla grandezza del made in Italy, ma è diventata la città con il più alto numero di mutui non pagati in tutta la Toscana. Da anni infatti sta vivendo un processo di impoverimento che ha lasciato attoniti gli imprenditori e espropriati gli operai, un tempo convinti di vivere nel migliore dei regimi economici, quello dove tutti potevano legittimamente aspettarsi di guidare un giorno macchine di lusso. Oggi il mercato del lusso è però sempre più sostenuto dai migranti cinesi.

PRATO

ANTONELLA CECCAGNO
2017

Abstract

Prato è città di contrasti evidenti. È stata la città del tessile che ha dato un contributo determinante alla grandezza del made in Italy, ma è diventata la città con il più alto numero di mutui non pagati in tutta la Toscana. Da anni infatti sta vivendo un processo di impoverimento che ha lasciato attoniti gli imprenditori e espropriati gli operai, un tempo convinti di vivere nel migliore dei regimi economici, quello dove tutti potevano legittimamente aspettarsi di guidare un giorno macchine di lusso. Oggi il mercato del lusso è però sempre più sostenuto dai migranti cinesi.
VIAGGIO IN ITALIA
35
38
Antonella, Ceccagno
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/615425
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact