Minori, interdetti, inabilitati. Commento all'art. 2198 c.c.