Dalla zona del suburbio nord-occidentale della colonia romana di Mutina proviene un gruzzolo monetale di epoca imperiale, composto da oltre trecento monete, rinvenuto durante gli scavi nell'area dell'ex parco Novi Sad. Le monete, riconducibili perlopiù ad emissioni di antoniniani battute poco dopo la metà del III secolo d.C., sono state ritrovate insieme ad un anello in argento, databile anch'esso alla metà del III secolo d.C. Allo stato attuale dell'analisi dei materiali, il gruzzolo appare composto più precisamente da 303 esemplari, costituiti da tre denari in argento (classificati originariamente come radiati), battuti da Elagabalo e da Severo Alessandro, e da 299 antoniniani, prodotti perlopiù in billone. Gli antoniniani risultano ascrivibili, nello specifico, ad emissioni coniate a nome di Filippo I (2 exx.), Valeriano (3 exx.), Gallieno (103 exx.), Salonina (13 exx.), Postumo (2 exx.), Claudio II (140/141 exx., con presenza di due monete di consacrazione per il divus Claudius), Quintillo (31/32 exx.) e Aureliano (2 exx.). Nel quadro generale delle monete assegnate al gruzzolo rientra, inoltre, un quinario d'argento, attribuibile ad un'emissione risalente alla primissima età augustea.

Gruzzolo monetale (seconda metà III secolo d.C.)

Filippini, E.
2017

Abstract

Dalla zona del suburbio nord-occidentale della colonia romana di Mutina proviene un gruzzolo monetale di epoca imperiale, composto da oltre trecento monete, rinvenuto durante gli scavi nell'area dell'ex parco Novi Sad. Le monete, riconducibili perlopiù ad emissioni di antoniniani battute poco dopo la metà del III secolo d.C., sono state ritrovate insieme ad un anello in argento, databile anch'esso alla metà del III secolo d.C. Allo stato attuale dell'analisi dei materiali, il gruzzolo appare composto più precisamente da 303 esemplari, costituiti da tre denari in argento (classificati originariamente come radiati), battuti da Elagabalo e da Severo Alessandro, e da 299 antoniniani, prodotti perlopiù in billone. Gli antoniniani risultano ascrivibili, nello specifico, ad emissioni coniate a nome di Filippo I (2 exx.), Valeriano (3 exx.), Gallieno (103 exx.), Salonina (13 exx.), Postumo (2 exx.), Claudio II (140/141 exx., con presenza di due monete di consacrazione per il divus Claudius), Quintillo (31/32 exx.) e Aureliano (2 exx.). Nel quadro generale delle monete assegnate al gruzzolo rientra, inoltre, un quinario d'argento, attribuibile ad un'emissione risalente alla primissima età augustea.
Mutina splendidissima. La città romana e la sua eredità
371
372
Filippini, Erica
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/611907
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact