Dove lavorano le persone che costruiscono il futuro? Come sono organizzati gli spazi dove? In che modo queste scelte sono legate ai diversi modelli di impresa? Il mio contributo vuole offrire alcuni stimoli sul rapporto tra ambiente di lavoro e organizzazione del lavoro con particolare attenzione alle attività di sviluppo dell’innovazione. L’obiettivo non è quello di trattare in maniera esaustiva un tema tanto interessante quanto ampio, ma di evidenziare tre prospettive utili per creare un ponte tra discipline distanti come l’architettura e la gestione d’impresa. Gli strumenti che userò sono da un lato le categorie della progettazione organizzativa con la distinzione delle scelte relativamente al coordinamento e all’integrazione di attività caratterizzate da alta incertezza e complessità, dall’altro alcune immagini di contesti rappresentativi di un’evoluzione della caratterizzazione degli spazi dedicati all’innovazione. L’ordine di presentazione degli strumenti è scelto per favorire una più agevole lettura e non per definire una direzione di casualità tra progettazione organizzativa e scelte architettoniche, che sarebbe più corretto caratterizzare attraverso processi di co-evoluzione.

Innovazione, spazi e persone

SOBRERO, MAURIZIO
2016

Abstract

Dove lavorano le persone che costruiscono il futuro? Come sono organizzati gli spazi dove? In che modo queste scelte sono legate ai diversi modelli di impresa? Il mio contributo vuole offrire alcuni stimoli sul rapporto tra ambiente di lavoro e organizzazione del lavoro con particolare attenzione alle attività di sviluppo dell’innovazione. L’obiettivo non è quello di trattare in maniera esaustiva un tema tanto interessante quanto ampio, ma di evidenziare tre prospettive utili per creare un ponte tra discipline distanti come l’architettura e la gestione d’impresa. Gli strumenti che userò sono da un lato le categorie della progettazione organizzativa con la distinzione delle scelte relativamente al coordinamento e all’integrazione di attività caratterizzate da alta incertezza e complessità, dall’altro alcune immagini di contesti rappresentativi di un’evoluzione della caratterizzazione degli spazi dedicati all’innovazione. L’ordine di presentazione degli strumenti è scelto per favorire una più agevole lettura e non per definire una direzione di casualità tra progettazione organizzativa e scelte architettoniche, che sarebbe più corretto caratterizzare attraverso processi di co-evoluzione.
Architettura per un'idea: Mattei e Olivetti tra welfare aziendale e innovazione sociale
157
168
Maurizio, Sobrero
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/609884
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact