Nelle culture occidentali, il coniglio possiede uno status duplice: è, ad un tempo, animale da reddito e da compagnia. In aggiunta, una molteplicità di connotazioni ulteriori (il coniglio è anche cacciagione, piaga ambientale, cavia da laboratorio) e una ricca e secolare iconografia fanno di questo animale una potente metonimia del carattere dinamico della relazione uomo-animale, del suo carattere continuamente ri-negoziabile. Il saggio intende indagare alcuni caratteri dei vari processi di semiotizzazione del coniglio, e le diverse, a volte incompatibili, visioni di natura soggiacenti, che in certi casi prendono la forma di una vera e propria "guerra di mondi" (Latour) in cui diverse ontologie si scontrano. Attraverso una veloce analisi comparativa di diversi testi, pratiche, oggetti, il saggio prova ad evidenziare come la co-presenza di diversi 'modi di esistenza' del coniglio confermi la teoria di Descola secondo cui differenti regimi di natura (e, secondariamente, di "animalità") possono comporsi e sovrapporsi nella stessa società.

Il coniglio: buono da mangiare o da coccolare?

MAZZUCCHELLI, FRANCESCO
2017

Abstract

Nelle culture occidentali, il coniglio possiede uno status duplice: è, ad un tempo, animale da reddito e da compagnia. In aggiunta, una molteplicità di connotazioni ulteriori (il coniglio è anche cacciagione, piaga ambientale, cavia da laboratorio) e una ricca e secolare iconografia fanno di questo animale una potente metonimia del carattere dinamico della relazione uomo-animale, del suo carattere continuamente ri-negoziabile. Il saggio intende indagare alcuni caratteri dei vari processi di semiotizzazione del coniglio, e le diverse, a volte incompatibili, visioni di natura soggiacenti, che in certi casi prendono la forma di una vera e propria "guerra di mondi" (Latour) in cui diverse ontologie si scontrano. Attraverso una veloce analisi comparativa di diversi testi, pratiche, oggetti, il saggio prova ad evidenziare come la co-presenza di diversi 'modi di esistenza' del coniglio confermi la teoria di Descola secondo cui differenti regimi di natura (e, secondariamente, di "animalità") possono comporsi e sovrapporsi nella stessa società.
Zoosemiotica 2.0. Forme e politiche dell'animalità
77
91
QUADERNI DEL CIRCOLO SEMIOLOGICO SICILIANO
Mazzucchelli, F.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/608319
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact