La compilazione permette di ridurre ad unità la Babele dei linguaggi di programmazione. Tuttavia, come ben sanno i teorici della traduzione letteraria, non esiste mai una traduzione che conservi tutte le caratteristiche dell’originale. I linguaggi di programmazione non fanno eccezione. Ci chiederemo se questa pluralità linguistica sia un bene anche per l’informatica. Sosterremo la tesi - scontata, ma qualche volta dimenticata - che la simultanea padronanza di più linguaggi è una grande ricchezza anche per l’informatico. Anzi, si tratta di un vero e proprio requisito professionale.

Informatica: Elogio di Babele

MARTINI, SIMONE
2008

Abstract

La compilazione permette di ridurre ad unità la Babele dei linguaggi di programmazione. Tuttavia, come ben sanno i teorici della traduzione letteraria, non esiste mai una traduzione che conservi tutte le caratteristiche dell’originale. I linguaggi di programmazione non fanno eccezione. Ci chiederemo se questa pluralità linguistica sia un bene anche per l’informatica. Sosterremo la tesi - scontata, ma qualche volta dimenticata - che la simultanea padronanza di più linguaggi è una grande ricchezza anche per l’informatico. Anzi, si tratta di un vero e proprio requisito professionale.
Studi offerti ad Alessandro Perutelli
180
187
S. Martini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/60785
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact