David Stark: l'arte della dissonanza