A Modena esiste una lunga tradizione di ricerche archeobotaniche. Il Laboratorio di Palinologia e Paleobotanica nel 2012 ha festeggiato in tal senso venticinque anni di attività continuativa, anche se la sua fondatrice, Daria Bertolani Marchetti, avviò questo settore per l’Emilia Romagna già all’inizio degli anni ’60 con un lavoro legato a frequentazioni umane di circa 4000 anni dal presente sul Monte Cimone. Nell’ultimo decennio, oltre ad implementare l’esistente, si è cercato di stabilire contatti e rapporti di ricerca con diverse realtà italiane e straniere, per aumentare le competenze e le conoscenze anche nel campo specifico dell’et- nobotanica, disciplina che indaga in maniera privilegiata il rapporto, nel passato e nel presente, tra uomo e piante. Le nostre ricerche si sono quindi particolarmente indirizzate verso i campi d’indagine riguardanti agricoltura, alimentazione vegetale e in generale utilizzo da parte dell’uomo delle piante per vari scopi, dalla preistoria fino all’attuale. Il Progetto PaCE dell’Unione Europea (Plants and Culture: seeds of the Cultural Heritage of Europe – Culture programme 2007-2013, EACEA 09/2006) ha rappresentato una sorta di sintesi di questo nuovo indirizzo. Il progetto ha coinvolto 30 gruppi di ricerca provenienti da 12 paesi europei, portando la mostra trans-europea ad esso collegata in 28 diverse location e coinvolgendo oltre 300000 visitatori. A distanza di sei anni dalla sua prima esibizione, la mostra PaCE è ancora presente in alcune sedi quali università e musei in Grecia, Polonia e Turchia, e la sua versione virtuale è visitabile al sito: www.plants-culture.unimore.it/virtual_exhibition.htm

Piante & Uomo: etno e archeobotanica in Europa / Bosi G.; Bandini Mazzanti M.; Torri P.; Mercuri A.M.; Rinaldi R.; Florenzano A.; Rattighieri E.; Olmi L.; Montecchi M.C.; Massamba N'siala I.; Buldrini F.; Fanetti D.; Benatti A.; Maritan M.. - ELETTRONICO. - (2013), pp. 165-165. (Intervento presentato al convegno 108° Congresso Società Botanica Italiana tenutosi a Baselga di Pinè (Trento) nel 18-20 settembre 2013).

Piante & Uomo: etno e archeobotanica in Europa

BULDRINI, FABRIZIO;
2013

Abstract

A Modena esiste una lunga tradizione di ricerche archeobotaniche. Il Laboratorio di Palinologia e Paleobotanica nel 2012 ha festeggiato in tal senso venticinque anni di attività continuativa, anche se la sua fondatrice, Daria Bertolani Marchetti, avviò questo settore per l’Emilia Romagna già all’inizio degli anni ’60 con un lavoro legato a frequentazioni umane di circa 4000 anni dal presente sul Monte Cimone. Nell’ultimo decennio, oltre ad implementare l’esistente, si è cercato di stabilire contatti e rapporti di ricerca con diverse realtà italiane e straniere, per aumentare le competenze e le conoscenze anche nel campo specifico dell’et- nobotanica, disciplina che indaga in maniera privilegiata il rapporto, nel passato e nel presente, tra uomo e piante. Le nostre ricerche si sono quindi particolarmente indirizzate verso i campi d’indagine riguardanti agricoltura, alimentazione vegetale e in generale utilizzo da parte dell’uomo delle piante per vari scopi, dalla preistoria fino all’attuale. Il Progetto PaCE dell’Unione Europea (Plants and Culture: seeds of the Cultural Heritage of Europe – Culture programme 2007-2013, EACEA 09/2006) ha rappresentato una sorta di sintesi di questo nuovo indirizzo. Il progetto ha coinvolto 30 gruppi di ricerca provenienti da 12 paesi europei, portando la mostra trans-europea ad esso collegata in 28 diverse location e coinvolgendo oltre 300000 visitatori. A distanza di sei anni dalla sua prima esibizione, la mostra PaCE è ancora presente in alcune sedi quali università e musei in Grecia, Polonia e Turchia, e la sua versione virtuale è visitabile al sito: www.plants-culture.unimore.it/virtual_exhibition.htm
2013
Riassunti 108° Congresso Società Botanica Italiana
165
165
Piante & Uomo: etno e archeobotanica in Europa / Bosi G.; Bandini Mazzanti M.; Torri P.; Mercuri A.M.; Rinaldi R.; Florenzano A.; Rattighieri E.; Olmi L.; Montecchi M.C.; Massamba N'siala I.; Buldrini F.; Fanetti D.; Benatti A.; Maritan M.. - ELETTRONICO. - (2013), pp. 165-165. (Intervento presentato al convegno 108° Congresso Società Botanica Italiana tenutosi a Baselga di Pinè (Trento) nel 18-20 settembre 2013).
Bosi G.; Bandini Mazzanti M.; Torri P.; Mercuri A.M.; Rinaldi R.; Florenzano A.; Rattighieri E.; Olmi L.; Montecchi M.C.; Massamba N'siala I.; Buldrini F.; Fanetti D.; Benatti A.; Maritan M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/599111
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact