Nel 2017, ricorrendo il decennale, la rassegna “Classici in classe” si è sdoppiata in due manifestazioni. La prima ha avuto luogo sabato 8 aprile ed è consistita nella messinscena di un’opera di Raffaele Sargenti scritta appositamente per i ragazzi; la seconda si tiene oggi, lunedì 15 maggio, e si configura come l’ormai consueto concerto di scuole di Bologna e dintorni. Nell’Aula magna di S. Lucia si avvicendano gruppi strumentali e corali nonché strumentisti solisti che coprono l’intero curricolo scolastico, dalla scuola primaria agli istituti d’istruzione secondaria superiore. Ogni esecuzione viene introdotta dagli alunni stessi, che illustrano il contesto storico ed evidenziano le caratteristiche salienti dei brani presentati. I docenti, a loro volta, dichiarano gli obiettivi perseguiti nel percorso didattico. Si ricongiungono così i due aspetti del “conoscere” e del “fare” musica, che spesso vengono separati e però sono entrambi essenziali per la formazione culturale del cittadino. La rassegna presenta un programma ricco sia nella scelta delle musiche, che spazia dal Cinque al Novecento, sia nelle formazioni strumentali. Si segnala poi che gli studenti dell’orchestra “Musicalliceo” si cimenteranno con un brano composto da una giovanissima studentessa, Chiara Piletti, allieva della prof. Cristina Landuzzi nel Conservatorio “G.B. Martini”. “I Classici in classe” punta a favorire il dialogo tra le scuole e le altre istituzioni formative e a stabilire un raccordo con la ricerca svolta in Università nel campo della Pedagogia musicale, al fine di sviluppare e migliorare le attività didattiche nell’apprendimento della musica, con riferimento alla lezione insostituibile dei “classici” nella formazione culturale e sociale della persona.

I Classici in classe (II). Rassegna di musica d'arte delle Scuole in Università

SCALFARO, ANNA
2017

Abstract

Nel 2017, ricorrendo il decennale, la rassegna “Classici in classe” si è sdoppiata in due manifestazioni. La prima ha avuto luogo sabato 8 aprile ed è consistita nella messinscena di un’opera di Raffaele Sargenti scritta appositamente per i ragazzi; la seconda si tiene oggi, lunedì 15 maggio, e si configura come l’ormai consueto concerto di scuole di Bologna e dintorni. Nell’Aula magna di S. Lucia si avvicendano gruppi strumentali e corali nonché strumentisti solisti che coprono l’intero curricolo scolastico, dalla scuola primaria agli istituti d’istruzione secondaria superiore. Ogni esecuzione viene introdotta dagli alunni stessi, che illustrano il contesto storico ed evidenziano le caratteristiche salienti dei brani presentati. I docenti, a loro volta, dichiarano gli obiettivi perseguiti nel percorso didattico. Si ricongiungono così i due aspetti del “conoscere” e del “fare” musica, che spesso vengono separati e però sono entrambi essenziali per la formazione culturale del cittadino. La rassegna presenta un programma ricco sia nella scelta delle musiche, che spazia dal Cinque al Novecento, sia nelle formazioni strumentali. Si segnala poi che gli studenti dell’orchestra “Musicalliceo” si cimenteranno con un brano composto da una giovanissima studentessa, Chiara Piletti, allieva della prof. Cristina Landuzzi nel Conservatorio “G.B. Martini”. “I Classici in classe” punta a favorire il dialogo tra le scuole e le altre istituzioni formative e a stabilire un raccordo con la ricerca svolta in Università nel campo della Pedagogia musicale, al fine di sviluppare e migliorare le attività didattiche nell’apprendimento della musica, con riferimento alla lezione insostituibile dei “classici” nella formazione culturale e sociale della persona.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/596794
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact