Delfini, Cézanne e l'esperienza del racconto