Il contributo rivolge la propria analisi allo studio empirico delle pratiche poste in essere nel periodo 2008-2013 presso il Tribunale per i minorenni dell'Emilia Romagna, entro i procedimenti penali , con riguardo allo strumento della sospensione del processo e messa alla prova. In particolare, lo studio empirico si focalizza sui criteri adottati dall'organo giudicante nel disporre, entro i percorsi suddetti di MAP, modalità riparative atte a coinvolgere vittime ed autori di reato, in casi di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo, qualora le parti siano entrambe minorenni. La ricerca si avvale, oltre che della vasta letteratura internazionale in merito, in particolare di matrice anglosassone e nord europea, altresì dell'osservazione diretta e "partecipante" dell'Autrice, la quale, nel periodo sopra indicato, ha svolto le funzioni di giudice onorario in tale contesto vnendo applicata particolarmente nei procedimenti penali, fasi di udienza preliminare e dibattimentale.

Vittime, giustizia riparativa e reati sessuali. Processi decisionali e scelte operative del Tribunale per i minorenni dell’Emilia Romagna nei progetti di messa alla prova (cap. 8)

VEZZADINI, SUSANNA
2017

Abstract

Il contributo rivolge la propria analisi allo studio empirico delle pratiche poste in essere nel periodo 2008-2013 presso il Tribunale per i minorenni dell'Emilia Romagna, entro i procedimenti penali , con riguardo allo strumento della sospensione del processo e messa alla prova. In particolare, lo studio empirico si focalizza sui criteri adottati dall'organo giudicante nel disporre, entro i percorsi suddetti di MAP, modalità riparative atte a coinvolgere vittime ed autori di reato, in casi di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo, qualora le parti siano entrambe minorenni. La ricerca si avvale, oltre che della vasta letteratura internazionale in merito, in particolare di matrice anglosassone e nord europea, altresì dell'osservazione diretta e "partecipante" dell'Autrice, la quale, nel periodo sopra indicato, ha svolto le funzioni di giudice onorario in tale contesto vnendo applicata particolarmente nei procedimenti penali, fasi di udienza preliminare e dibattimentale.
Processo penale, cultura giuridica e ricerca empirica
251
282
Vezzadini, S.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/586582
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact