"Cose bizzarre, memorie e altro". Incrociarsi di vite, testi e generi nella scrittura di Mia Kankimäki