è sottolineato un aspetto finora poco considerato di Luigi Calori antropologo. nei suoi studi sul cranio e sull'encefalo di Africani arruolati nel le truppe d'occupazione austriache (1849-50) egli mostra una particolarmente documentata opposizione nei confronti dell'atteggiamento razzistico presente nella maggior parte degli antropologi ottocenteschi, compresi gli evoluzionisti. egli si schiera invece coi due maggiori oppositori del razzismo dell'epoca: Richard Owen e Friedrich Tiedemann

Luigi Calori e la questione delle razze umane: una presa di posizione fuori del coro

SCARANI, PAOLO;
2007

Abstract

è sottolineato un aspetto finora poco considerato di Luigi Calori antropologo. nei suoi studi sul cranio e sull'encefalo di Africani arruolati nel le truppe d'occupazione austriache (1849-50) egli mostra una particolarmente documentata opposizione nei confronti dell'atteggiamento razzistico presente nella maggior parte degli antropologi ottocenteschi, compresi gli evoluzionisti. egli si schiera invece coi due maggiori oppositori del razzismo dell'epoca: Richard Owen e Friedrich Tiedemann
Luigi Calori. Una vita dedicata alla scienza
95
102
P. Scarani; A. Ruggeri
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/56608
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact