La consistenza e l’importanza del lavoro femminile in Italia sono state a lungo sottovalutate perché a lungo nell’immaginario collettivo l’epoca della cosiddetta “seconda rivoluzione industriale”, oppure in Italia quella del “decollo” industriale, databile agli anni a cavallo fra i due secoli, sono state dominate dalla figura del lavoratore maschio adulto, occupato nei settori trainanti dell’industria del tempo, ovvero la metallurgia e la meccanica e altri affini. Questo saggio intende analizzare la produzione di immagini del lavoro femminile attraverso il mezzo fotografico tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Si riscontra una crescente visibilità del lavoro femminile, dovuta a un diverso clima politico e culturale (lo stesso che favorì l'emanazione della prima importante legge di tutela di donne e minori nel 1902), alla grande stagione delle inchieste dell'Ufficio del Lavoro, all'attività di ingegneri e medici del lavoro nel periodo giolittiano e fino all'avvento del fascismo.

Donne e lavoro nella fotografia agli inizi del Novecento

TOMASSINI, LUIGI
2015

Abstract

La consistenza e l’importanza del lavoro femminile in Italia sono state a lungo sottovalutate perché a lungo nell’immaginario collettivo l’epoca della cosiddetta “seconda rivoluzione industriale”, oppure in Italia quella del “decollo” industriale, databile agli anni a cavallo fra i due secoli, sono state dominate dalla figura del lavoratore maschio adulto, occupato nei settori trainanti dell’industria del tempo, ovvero la metallurgia e la meccanica e altri affini. Questo saggio intende analizzare la produzione di immagini del lavoro femminile attraverso il mezzo fotografico tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Si riscontra una crescente visibilità del lavoro femminile, dovuta a un diverso clima politico e culturale (lo stesso che favorì l'emanazione della prima importante legge di tutela di donne e minori nel 1902), alla grande stagione delle inchieste dell'Ufficio del Lavoro, all'attività di ingegneri e medici del lavoro nel periodo giolittiano e fino all'avvento del fascismo.
Anna Kuliscioff. Il socialismo e la cittadinanza della donna
177
228
L. Tomassini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/556468
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact