Il progetto "Prima persona. Virgilio Sieni" è stato ideato e realizzato nell'ambito della stagione di danza, teatro, cinema e musica, organizzata dal Centro La Soffitta diretto da Marco De Marinis. Il progetto si è concentrato su Virgilio Sieni, artista di punta della scena contemporanea italiana, nel 2015 protagonista di una fertile rete collaborativa messa in atto da diverse realtà teatrali bolognesi per la cura di Emilia Romagna Teatro Fondazione. Fulcro del progetto è l'assolo Pinocchio_leggermente diverso (18 marzo 2015), ideato e coreografato da Sieni per il danzatore non vedente Giuseppe Comuniello, significativa tappa di un vasto percorso di indagine, che dal 2007 Sieni sta maturando all'interno dalle ricerche e dalle esperienze sviluppate grazie alla sua “Accademia sull'arte del gesto” e che trova una delle proprie vie maestre nel danzare di interpreti speciali e al tempo stesso comuni. Intorno allo spettacolo sono stati collocati altri appuntamenti: due laboratori pratici rivolti agli studenti dell'Università di Bologna - uno condotto da Giuseppe Comuniello (12 e 13 marzo 2015) e uno da Virgilio Sieni (19 marzo 2015) - oltre a una tavola rotonda con studiosi, alla quale, oltre allo stesso artista, hanno preso parte Eugenia Casini Ropa, Elena Cervellati, Andrea Nanni (27 febbraio 2015). Momenti di esperienza e di riflessione utili ad avvicinare l'articolato universo di un coreografo immerso in una accanita ricerca sul movimento e sull'umano, radicata nel nostro tempo ma pure coagulo di nutrimenti provenienti dal passato, virtuosisticamente raffinata eppure immediata nella propria limpida chiarezza.

Prima Persona. Virgilio Sieni

CERVELLATI, ELENA
2015

Abstract

Il progetto "Prima persona. Virgilio Sieni" è stato ideato e realizzato nell'ambito della stagione di danza, teatro, cinema e musica, organizzata dal Centro La Soffitta diretto da Marco De Marinis. Il progetto si è concentrato su Virgilio Sieni, artista di punta della scena contemporanea italiana, nel 2015 protagonista di una fertile rete collaborativa messa in atto da diverse realtà teatrali bolognesi per la cura di Emilia Romagna Teatro Fondazione. Fulcro del progetto è l'assolo Pinocchio_leggermente diverso (18 marzo 2015), ideato e coreografato da Sieni per il danzatore non vedente Giuseppe Comuniello, significativa tappa di un vasto percorso di indagine, che dal 2007 Sieni sta maturando all'interno dalle ricerche e dalle esperienze sviluppate grazie alla sua “Accademia sull'arte del gesto” e che trova una delle proprie vie maestre nel danzare di interpreti speciali e al tempo stesso comuni. Intorno allo spettacolo sono stati collocati altri appuntamenti: due laboratori pratici rivolti agli studenti dell'Università di Bologna - uno condotto da Giuseppe Comuniello (12 e 13 marzo 2015) e uno da Virgilio Sieni (19 marzo 2015) - oltre a una tavola rotonda con studiosi, alla quale, oltre allo stesso artista, hanno preso parte Eugenia Casini Ropa, Elena Cervellati, Andrea Nanni (27 febbraio 2015). Momenti di esperienza e di riflessione utili ad avvicinare l'articolato universo di un coreografo immerso in una accanita ricerca sul movimento e sull'umano, radicata nel nostro tempo ma pure coagulo di nutrimenti provenienti dal passato, virtuosisticamente raffinata eppure immediata nella propria limpida chiarezza.
Cervellati, Elena
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/555744
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact