LA ZONA DESOLATA. La letteratura al confine tra cittadini e potere