Il saggio effettua un'analisi critica della disciplina in tema di responsabilità aquilana degli Internet Service Providers, indagando: (a) il delicato rapporto fra il regime delineato in materia di protezione dei dati personali (che richiama l'art. 2050 c.c., ma che è prossimo ad essere diversamente disciplinato a seguito dell'approvazione della proposta di regolamento UE in materia di protezione dei dati personali, di cui si tiene adeguatamente conto nell'elaborato ) e quello previsto dalla normativa in materia di commercio elettronico (d.lgs. 70/2003 di attuazione della dir. 2000/31/CE); (b) le questioni problematiche che discendono dall'applicazione di tale ultimo regime normativo. La materia è in corso di evoluzione e la produzione giurisprudenziale si è andata a sviluppare in maniera contraddittoria, mentre il dato normativo, ormai datato, non sembra pienamente soddisfacente a disciplinare le più complesse fattispecie che si presentano nella prassi, a fronte dell'introduzione di sempre più nuovi ed evoluti servizi della società dell'informazione, che, come rimarcato nel saggio, reclamerebbero una seria rivisitazione della disciplina a livello normativo. Il contributo individua le diverse questioni problematiche in tema di responsabilità del provider e, anche con posizioni critiche rispetto al dato giurisprudenziale, propone di dare soluzioni tracciando una linea interpretativa con elementi di originalità.

La responsabilità civile degli Internet Service Providers

BRAVO, FABIO
2015

Abstract

Il saggio effettua un'analisi critica della disciplina in tema di responsabilità aquilana degli Internet Service Providers, indagando: (a) il delicato rapporto fra il regime delineato in materia di protezione dei dati personali (che richiama l'art. 2050 c.c., ma che è prossimo ad essere diversamente disciplinato a seguito dell'approvazione della proposta di regolamento UE in materia di protezione dei dati personali, di cui si tiene adeguatamente conto nell'elaborato ) e quello previsto dalla normativa in materia di commercio elettronico (d.lgs. 70/2003 di attuazione della dir. 2000/31/CE); (b) le questioni problematiche che discendono dall'applicazione di tale ultimo regime normativo. La materia è in corso di evoluzione e la produzione giurisprudenziale si è andata a sviluppare in maniera contraddittoria, mentre il dato normativo, ormai datato, non sembra pienamente soddisfacente a disciplinare le più complesse fattispecie che si presentano nella prassi, a fronte dell'introduzione di sempre più nuovi ed evoluti servizi della società dell'informazione, che, come rimarcato nel saggio, reclamerebbero una seria rivisitazione della disciplina a livello normativo. Il contributo individua le diverse questioni problematiche in tema di responsabilità del provider e, anche con posizioni critiche rispetto al dato giurisprudenziale, propone di dare soluzioni tracciando una linea interpretativa con elementi di originalità.
La responsabilità d'impresa (a cura di G. Alpa e G. Conte)
687
770
Bravo, Fabio
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/554188
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact