Le controversie fuori dalle corti: il caso cinese