La mostra virtuale La storia che cela la storia. Un museo virtuale per riscoprire la chiesa di San Giovanni Evangelista in Ravenna, inaugurata il 4 giugno 2014 (vedi Locandina), ha costituito una tappa saliente nell’ambito di un ampio progetto di ricerca interdisciplinare coordinato dal Prof. Giorgio Gruppioni (Unità Operativa Recupero e Restauro del CIRI). La mostra, realizzata in collaborazione con il Comune di Ravenna, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Paesaggio di Ravenna e l’ Istituzione Biblioteca Classense e con il contributo della Fondazione Flaminia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, ha presentato i risultati dell’articolata ricerca sull’edificio, le cui vicende, dalla fondazione nel V secolo ai nostri giorni è stata ripercorsa a partire dal vaglio di fonti archeologiche, storiche e archivistiche, architettoniche, artistiche e musicali. I principali risultati della ricerca, presentati nella Mostra grazie alle tecnologie di visualizzazione in 3 D sviluppate dall'équipe del Laboratorio Fotografico e Multimediale del DBC, sono successivamente confluiti nel sito web dedicato al progetto, concepito come contenitore permanente di informazioni, immagini e mappe, arricchite da schede descrittive e di approfondimento completate dai relativi riferimenti bibliografici.Nella sezione della mostra virtuale dedicata agli 'eventi sonori a San Giovanni Evangelista' (che comprende anche interventi di D. Restani e P. Dessì), N.G. si è occupata in particolare delle relazioni fra i contenuti musicali del 'Convito di Assuero' realizzato da Carlo Bononi (1575-1632) per il Refettorio di San Giovanni Evangelista e gli ideali musicali e sonori dei canonici regolari di San Giovanni nel primo Seicento.

La storia che cela la storia. Un museo virtuale per riscoprire la chiesa di San Giovanni Evangelista

GUIDOBALDI, NICOLETTA;GRUPPIONI, GIORGIO;RESTANI, DONATELLA;ORLANDI, MARCO;Simone, Zambruno;TOMASSINI, LUIGI
2014

Abstract

La mostra virtuale La storia che cela la storia. Un museo virtuale per riscoprire la chiesa di San Giovanni Evangelista in Ravenna, inaugurata il 4 giugno 2014 (vedi Locandina), ha costituito una tappa saliente nell’ambito di un ampio progetto di ricerca interdisciplinare coordinato dal Prof. Giorgio Gruppioni (Unità Operativa Recupero e Restauro del CIRI). La mostra, realizzata in collaborazione con il Comune di Ravenna, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Paesaggio di Ravenna e l’ Istituzione Biblioteca Classense e con il contributo della Fondazione Flaminia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, ha presentato i risultati dell’articolata ricerca sull’edificio, le cui vicende, dalla fondazione nel V secolo ai nostri giorni è stata ripercorsa a partire dal vaglio di fonti archeologiche, storiche e archivistiche, architettoniche, artistiche e musicali. I principali risultati della ricerca, presentati nella Mostra grazie alle tecnologie di visualizzazione in 3 D sviluppate dall'équipe del Laboratorio Fotografico e Multimediale del DBC, sono successivamente confluiti nel sito web dedicato al progetto, concepito come contenitore permanente di informazioni, immagini e mappe, arricchite da schede descrittive e di approfondimento completate dai relativi riferimenti bibliografici.Nella sezione della mostra virtuale dedicata agli 'eventi sonori a San Giovanni Evangelista' (che comprende anche interventi di D. Restani e P. Dessì), N.G. si è occupata in particolare delle relazioni fra i contenuti musicali del 'Convito di Assuero' realizzato da Carlo Bononi (1575-1632) per il Refettorio di San Giovanni Evangelista e gli ideali musicali e sonori dei canonici regolari di San Giovanni nel primo Seicento.
Nicoletta, Guidobaldi; Giorgio, Gruppioni; Donatella, Restani; Marco, Orlandi; Simone, Zambruno; Luigi Tomassini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/548763
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact