Il saggio intendeva indagare il concetto di autobiografia cinematografica al femminile attraverso le due autrici simbolo di questo particolare genere cinematografico: la francese Agnès Varda e la belga Chantal Akerman. I film autobiografici delle due autrici sono serviti a tracciare analogie e differenze di un percorso che, pur partendo da un progetto analogo, assume caratteristiche molto diverse, nonostante la medesima istanza di sperimentazione linguistica che anima le due autrici.

Agnès Varda e Chantal Akerman: l'Io al femminile

BRAGAGLIA, CRISTINA
2014

Abstract

Il saggio intendeva indagare il concetto di autobiografia cinematografica al femminile attraverso le due autrici simbolo di questo particolare genere cinematografico: la francese Agnès Varda e la belga Chantal Akerman. I film autobiografici delle due autrici sono serviti a tracciare analogie e differenze di un percorso che, pur partendo da un progetto analogo, assume caratteristiche molto diverse, nonostante la medesima istanza di sperimentazione linguistica che anima le due autrici.
Ecrire, dit-elle Scrivere, lei disse
139
153
Bragaglia C.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/548255
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact