Il capitolo tratta del rapporto tra concetti e azione. Evidenzia alcuni limiti dei modelli attuali della categorizzazione e sostiene che i concetti sono pattern distribuiti di attivazione neurale che, in assenza di stimoli percettivi, guidano le azioni, rimandano a esemplari e situazioni e sono flessibili. Accanto ai metodi sperimentali, le simulazioni con reti neurali sono nuovi modi per studiare i concetti come sistemi complessi fondati sull'azione.

Concetti e azione

BORGHI, ANNA MARIA
2004

Abstract

Il capitolo tratta del rapporto tra concetti e azione. Evidenzia alcuni limiti dei modelli attuali della categorizzazione e sostiene che i concetti sono pattern distribuiti di attivazione neurale che, in assenza di stimoli percettivi, guidano le azioni, rimandano a esemplari e situazioni e sono flessibili. Accanto ai metodi sperimentali, le simulazioni con reti neurali sono nuovi modi per studiare i concetti come sistemi complessi fondati sull'azione.
Scienze della mente
203
222
A. Borghi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/5459
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact