Dalla quarta di copertina: Negli ultimi anni gli "studi postcoloniali" hanno arricchito la nostra comprensione della storia della modernità e del presente globale, portando alla luce il ruolo costitutivo che ha giocato nella definizione di entrambi il progetto coloniale dell'Europa e dell'Occidente. Introdotti anche nel nostro paese attraverso un congruo numero di traduzioni di testi, autori come D. Chakrabarty, P. Chatterjee, Achille Mbembe, R. Young, G.Ch. Spivak sono divenuti riferimenti obiligati nei dibattiti storiografici e teorico-politici, oltre che antropologici e sociologici. Questo volume presenta il contributo di uno degli studiosi che hanno maggiormente contribuito alla ricezione italiana dei temi e degli autori "postcoloniali". In una serie di saggi, l'autore indaga i caratteri salienti della "condizione postcoloniale", si interroga sul ruolo che l'esperienza coloniale ha avuto nella definizione della storia e dei concetti politici fondamentali della modernità, rintraccia l'eredità del colonialismo nelle politiche europee di controllo delle migrazioni e si interroga sul contributo che dagli studi postcoloniali può venire per una teoria critica della politica all'altezza delle sfide del mondo globale contemporaneo. Quel che ne risulta è un quadro di estrema attualità sia di un settore di studi in espansione, come quello appunto postcoloniale, sia di alcuni tratti salienti del nostro presente.

La condizione postcoloniale. Storia e politica nel presente globale

MEZZADRA, SANDRO
2008

Abstract

Dalla quarta di copertina: Negli ultimi anni gli "studi postcoloniali" hanno arricchito la nostra comprensione della storia della modernità e del presente globale, portando alla luce il ruolo costitutivo che ha giocato nella definizione di entrambi il progetto coloniale dell'Europa e dell'Occidente. Introdotti anche nel nostro paese attraverso un congruo numero di traduzioni di testi, autori come D. Chakrabarty, P. Chatterjee, Achille Mbembe, R. Young, G.Ch. Spivak sono divenuti riferimenti obiligati nei dibattiti storiografici e teorico-politici, oltre che antropologici e sociologici. Questo volume presenta il contributo di uno degli studiosi che hanno maggiormente contribuito alla ricezione italiana dei temi e degli autori "postcoloniali". In una serie di saggi, l'autore indaga i caratteri salienti della "condizione postcoloniale", si interroga sul ruolo che l'esperienza coloniale ha avuto nella definizione della storia e dei concetti politici fondamentali della modernità, rintraccia l'eredità del colonialismo nelle politiche europee di controllo delle migrazioni e si interroga sul contributo che dagli studi postcoloniali può venire per una teoria critica della politica all'altezza delle sfide del mondo globale contemporaneo. Quel che ne risulta è un quadro di estrema attualità sia di un settore di studi in espansione, come quello appunto postcoloniale, sia di alcuni tratti salienti del nostro presente.
171
9788895366098
S. Mezzadra
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/54321
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact