In questa sede si è tentato di dare conto delle tendenze, sia interne, che esterne all'Unione europea volte a rallentare il processo di integrazione comunitaria, con particolare riguardo al ruolo in esso giocato dalle autonomie regionali, con conseguente recupero in capo alla Corte costituzionale italiana del ruolo di interprete privilegiato del diritto interno e di quello comunitario

Disamina di talune tendenze striscianti volte a rallentare il processo integrativo europeo. Per una lettura del rapporto Regioni – Diritto comunitario

BELLETTI, MICHELE
2007

Abstract

In questa sede si è tentato di dare conto delle tendenze, sia interne, che esterne all'Unione europea volte a rallentare il processo di integrazione comunitaria, con particolare riguardo al ruolo in esso giocato dalle autonomie regionali, con conseguente recupero in capo alla Corte costituzionale italiana del ruolo di interprete privilegiato del diritto interno e di quello comunitario
Profili attuali e prospettive di Diritto Costituzionale europeo
131
141
M. Belletti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/53778
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact